Gentili amiche e amici,
vi scrivo in qualità di Consigliere della Compagnia dei Cavalieri Rotariani per confermare che, anche se le possibilità di incontrarci e di divertirci insieme – come abbiamo fatto tante volte – sono attualmente pochissime, siete nei miei pensieri e mi dispiace veramente tanto di non poter stare con voi. Molti di voi sono miei cari amici da più di venti anni mentre con altri ci siamo incontrati quasi per caso e parlare di amicizia sarebbe un po’ eccessivo. Però, come tutte le conoscenze, ognuna di queste persone rappresenta un riferimento importante che, prima o poi, potrebbe confermare affinità e tendenze o servire da paragone per meglio orientarsi nella vita. Pur essendo il cavallo il denominatore comune, non mi manca tanto l’attività equestre (dove già non brillavo) quanto guardarvi in faccia, scoprire nuovi luoghi e situazioni, le risate a cena, l’odore degli stivali ingrassati, gli scherzi e le battute, vedere se siete diventati più grassi o più grigi di me, l’entusiasmo del viaggio, i sorrisi e le bestemmie (dove sono veramente forte)! Questa situazione è sempre più pesante e mi auguro che, quanto prima, si possano buttare le maschere e tornare ad essere “compagni di merende”. Si cerca di presentare il rapporto con il computer come una cosa normale o, almeno, come il male minore ma io, lì davanti, mi sento come i primitivi che credono che la macchina fotografica gli rubi l’anima! In attesa di ripartire “in presenza”, assieme al Presidente Lombardi e agli altri Consiglieri, mi sto però adoperando affinché, quanto prima, possiamo vederci tutti in una delle piattaforme informatiche adesso così di moda, sia per non dimenticare le sembianze di nessuno, sia per organizzare la prossima elezione DA REMOTO delle cariche istituzionali. Anticipando prossimi messaggi, ricordo che i requisiti per l’elezione come Presidente sono: 1) essere rotariano; 2) aver svolto attività come Dirigente di Club o di un Distretto rotariano; 3) non avere esercitato l’incarico di Presidente negli ultimi due mandati; 4) effettuare un bonifico di appena € 3.500,00 a favore del sottoscritto. UNO DI QUESTI PUNTI POTREBBE NON ESSERE VERO!
Un abbraccio. Gigiguerra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *